VALENCIA

OCEANOGRAFICO VALENCIA

Ciao a tutti, oggi vi parlerò del nostro viaggio a Valencia, una città su misura di bambino, ecco si Valencia è una di quelle città che consiglierei a chi deve affrontare uno dei primi viaggi con i bambini e magari non sa come sarà l’approccio dei piccoli viaggiatori con l’aereo, con una città che non è la nostra, con giornate fuori a camminare e tutto quello che comporta un viaggio, noi in tutto eravamo 4 adulti, 2 bambini e 2 passeggini a seguito… Ehhhh si, perchè è vero che vi ho appena detto che è a misura di bimbo ma comunque c’è da camminare tanto, anche se devo dire che i mezzi pubblici sono efficentissimi, forse è stata una delle città dove abbiamo usato di più di tutte i trasporti locali. Siamo stati a Novembre e vi dirò che abbiamo trovato una temperatura bellissima, come la primavera da noi.

COME ARRIVARE

Come sempre prima di decidere quale città visitare io spulcio tutte le offerte dei voli, direttamente dai loro siti, per Valencia abbiamo trovato un offerta Ryanair, il volo dura circa 1:55h, se trovate una buona offerta potete viaggiare con 36 Euro a persona andata e ritorno, in aeroporto noi abbiamo comprato la https://www.visitvalencia.com/it/shop/valencia-tourist-card/valencia-card-72-48-ore da 72 ore, nel caso date un occhio direttamente sul sito, risparmiate qualcosa rispetto all’aeroporto, questa Card vi permette di viaggiare gratis su mezzi pubblici in più avrete sconti vari e entrate gratuite in determinati musei, per noi è stata utilissima.

DOVE DORMIRE

Noi abbiamo prenotato un appartamento su Booking, centrale, vicino Piazza Della Vergine, zona molto bella, tranquilla sotto casa avevamo praticamente tutto, bar, locali, mezzi pubblici vicini.

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA VEDERE

La lista delle attrazioni di Valencia è infinta, conosciuta come la Città delle arti e delle scienze, comprende strutture futuristiche fra cui un Planetario, un Oceneario e un museo interattivo. La nostra visita è partita proprio da qui, L’Oceanografico il più grande acquario d’Europa, dove vengono riprodotti i principali ecosistemi marini, spostandosi di alcuni metri durante la visita si potrà passare dal Mediterraneo al Mar Rosso, dall’Artico all’Antartico, per poi finire nelle zoni Tropicali, 45.000 esemplari e 500 diverse specie ospitate nell’ Oceanografico. Un’ altro luogo degno di nota all’interno è il delfinario, uno dei più grandi al mondo, in cui potrete assistere a divertenti spettacoli. Un esperienza da fare con i bambini, è quella di dormire in mezzo agli squali, sacco a pelo, pigiama e spazzolino e preparatevi a questa straordinaria nottata, magica e irripetibile, per tutte le info, orari e costi vi lascio il link direttohttps://www.oceanografic.org/it/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: